Eventi e fiere

Prev Next

Video: «Bosco ceduo e sostenibilità: dat…

Se durante un'utilizzazione in un ceduo vi capiterà di imbattervi in persone convinte che state distruggendo o sfruttando eccessivamente il bosco, potrete mostrare loro il video prodotto da Compagnia delle...

Leggi tutto

Non solo cespugli

Per i boscaioli impegnati nelle fasi di ripulitura del sottobosco Stihl propone la nuova lama circolare per decespugliatore ad alte prestazioni.

Leggi tutto

Prestazioni più elevate

Il segatronchi professionale LT70, prodotto dalla statunitense Wood-Mizer, ora è disponibile nella versione WIDE. Questo è dotato di una testa più larga (86 cm, 73 cm nella versione standard), “Wide”...

Leggi tutto

Senza fili

EGO Power+ ha immesso sul mercato la sua prima famiglia di macchine cordless professionali per il giardinaggio e la manutenzione del verde, composta da un tagliasiepi, un decespugliatore e un...

Leggi tutto

Per trattori di medio-alta potenza

La trinciatrice forestale FX+, prodotta da Serrat, è ideale per il decespugliamento del sottobosco, per la trinciatura dei ceppi e per l’apertura di passaggi come linee di esbosco temporanee; si...

Leggi tutto

Leggerezza

La motosega Stihl MS 462 C-M sostituisce i modelli MS 440, MS 441, MS 461 ed è destinata ai professionisti per l’abbattimento e l’allestimento di piante di grosso diametro. Ha una...

Leggi tutto

Taglio più rapido

La catena PowerCut serie 70 EXL di Oregon dal passo 3/8” e spessore 1,5 mm è l’evoluzione delle catene LPX e LGX e si caratterizza per i taglienti a scalpello...

Leggi tutto

Bracciolo SmartTouch

Il nuovo bracciolo “SmartTouch”, prodotto da Valtra e installato sui trattori della serie N, T e S (da 135 a 405 CV), permette di effettuare tutte le operazioni in maniera...

Leggi tutto
 

“K” factor


Letto 263 volte
Mercoledì, 22 Agosto 2018 00:00

Grande capacità di carico, robustezza e durata nel tempo sono le caratteristiche principali dei caricatori forestali Tajfun LIV Serie «K». Tutta la gamma, progettata per essere installata su autocarri o su speciali allestimenti stazionari, è oggi ampliata grazie al nuovo DOT 50K applicabile sull’attacco a tre punti (II e III cat.) dei trattori con massa complessiva minima di 4 t e dalla potenza di 67 kW. Lo stesso però può essere montato fisso su rimorchio forestale.

La versatilità di impiego è garantita dalla presenza di un sistema di ritenuta con meccanismo a quattro giunti "K" che caratterizza l’articolazione tra il braccio di sollevamento e quello oscillante. Tutte le tubazioni del circuito idraulico sono posizionate sulla parte superiore del braccio, ciò le protegge da urti o schiacciamenti causati dalla movimentazione del legname. Il controllo di tutti i movimenti del caricatore è gestito da una valvola idraulica proporzionale a 8 sezioni, comandata da un joystick elettronico. Il caricatore è in grado di ruotare di 390° e può raggiungere una lunghezza massima di pescaggio pari a 14 m (18 m nella versione con terminale telescopico) per un momento di sollevamento di 52 kNm.

 

Vota questo articolo
(0 Voti)
Letto 263 volte Ultima modifica il Mercoledì, 22 Agosto 2018 14:59
Pubblicato in News